Un album Merlin dei ultimi mesi del 2006

Una recensione su un album pubblicato dalla merlin Sticker nel periodo Settembre, Dicembre 2006

Non sempre sono rimasto soddisfatto delle cose fatte prestigiosa casa editrice Merlin Stcikers, in parte per il fatto di essere dei giganti del settore. Non autorizza nessuno a dimenticarisi dei propri clienti e poi io compro ormai tutti gli album che pubblicano. Con una nutrita serie di bustine per poter fare delle recensioni. Non mi piace essere tratta to come il fantasma della situazione. Ma si vede che il loro debole Umano, sono infatti in molti ad avere questo bellissimo atteggiamento dei arrivati. A parte il piccolo sfogo dovuto anche alle numerose Mail che ho mandato in questi ultimi anni. Solo una volta mi hanno dato la soddisfazione di leggere una loro mail in Italiano e un altra volta sempre un bel po di tempo indietro mi hanno scritto dalla Gran Bretagna. La casa Madre in Europa. Di cosa parliamo oggi in questa breve recensione sulla Merli Stickers.

Naturalmente dell’album che si vendeva come il pane duro. Mi sto riferendo all’album di figurine “Happy Feet” che se si guarda bene e un bel album di figurine. Stampa e figurine decisamente carini e gradevoli. Mi ruga parlare bene di chi si interessa così poco dei sui clienti. E pensare che la casa madre e Americana la arcinota Toops ha un completamente diverso di comportarsi. Insieme alla Upper Deck sono leader del mercato americano delle figurine. Scusate volevo dire delle Trading Card. Mentre in italia hanno avuto un discreto successo. La Upper Deck e partita con la Bella e la Bestia della Disney. Mentre la Panini faceva la versione in figurine Upper Deck lo faceva in Trading Card. Anche la Merlin ha cercato di fare la stessa cosa con la serie di Guerre stellari ma con minore successo. Ora proviamo di parlare un po di Happy Feet i pinguini Imperatore e il film che non ho visto. Mentre le figurine si. Prendendo in mano l’album da una sensazione gradevole al tatto, poi ha una bella copertina con i pinguini. Il che dovrebbe facilitare un po l’approccio con i bambini e essere un modo accattivante per farsi acquistare. Esiste un solo problema quasi nessuno espone gli album delle figurine in primo piano dove siano visibili. Mentre apro le prime pagine dell’album vuoto mi rendo conto della cura fatta dai grafici nel renderlo pulito graficamente, cosa non da poco. Lo schema del album e il classico schema dei vari personaggi presentati uno per uno. La disposizione delle figurine e fatta anche essa in un modo collaudato tra le 5 e 6 figurine per pagina con una speciale per pagina o quasi. Qui le figurine speciali sono quelle che una volta venivano chiamate metallizzate. Non so come definire diversamente, visto che sono stampate su un fondo cromato o una cosa simile. Le figurine sono stampate molto bene con dimensioni abbastanza grandi da vedere. 

La stessa cosa possiamo dire anche per la qualità delle immagini la scelta fatta dai studios per la singola figurina e azzeccata con poche ecezioni. Le due pagine centrali, che di solito contengono un manifesto in questo caso hanno una piccola sorpresa. Sulle 4 pagine centrali che sembra cartoncino sono stampate due fotografie e nella quarta invece le vere speciali fatte in pvc profilato. Sono stampati tutti i principali personaggi del cartone animato. A cosa servono queste quattro pagine? Be un idea penso di averla. Per utilizzare le doppie dei speciali in PVC e creare un secondo album di stacca a attacca. che permette disporre a piacimento le figurine. Un idea carina se non altro permette di riciclare i doppi. Non avendo visto il film non ho idea della trama, ma seguendo le figurine mi sa che segue la rama del film. Infatti dopo la presentazione dei vari personaggi mi sa che partiamo con quello che é il film. Adesso cerchiamo di valutare il testo al interno del album stesso cosa che solitamente viene trascurata da chi colleziona e da chi fa le raccolte delle figurine. Mentre ha una certa importanza e aiuta a capire quanto impegno e stato profuso per la creazione della collezione. Se prendiamo il testo direi che segue la trama del film, cercando di raccontare attraverso le figurine quello che succede nel film. Una bella favola di chi é diverso ma generoso ma viene considerato la nota stonata del gruppo. Un po cole dire non sei conforme a noi e noi non ti vogliamo in mezzo a noi. Da qui la sua disavventura e avventura allo stesso tempo. Si posso dire che la cura nella trama e del testo e buona. Mi sembra di leggere una favola per i bambini. Nel insieme posso dire con serenità che l’album e un buon album merita nel suo insieme un giudizio più che positivo. 

Non solo per le qualità tipografiche ma anche per la parte grafica e visiva. Sul Piano dei dati tecnici che sono i formati e le misure sono i seguenti.

 L’album misura 22x30 cm in formato verticale La copertina e in cartoncino plastificato di spessore medio Le pagine interne sono a colori fatte da immagini del film penso che la carta di tipo opaco da 100/120g e poi abbiamo la parte centrale fatta di un cartoncino leggero sempre plastificato. Vediamo le figurine che possiamo dividere in 3 sezioni le classiche in carta poi quelle metallizzate e infine le speciali in PVC trasparente. quelle che possiamo usare sulle pagine centrali del album. tutte le figurine musurano 54x68mm stampate in verticale e in orizzontale. mentre quelle in pvc sono sempre della stessa misura ma sono profilate. L’album e di 32pp più le copertine e le 4 pagine centrali. le figurine sono 180 più le 18 profilate. mentre le 180 figurine vanno suddivise in 32 metallizzate e 148 in quelle normali. Quindi in tutto sono 198 figurine. Ogni bustina contiene 6 figurine per completare l’album senza doppie ci vogliono 33 bustine per una spesa di 16,50 € Naturalmente in più l’album che costa 3,00€ in tutto 19,50€un prezzo abbordabile. Infatti penso che con una scatola si completa l’album.

 Giudizio finale Buono++

Torna all'indice

OK

Questo sito web fa uso di cookies. Si prega di consultare la nostra informativa sulla privacy per i dettagli.